Passa ai contenuti principali

Post

Rubrica - Regole di italiano. SCRIVERE BENE. Capitolo tre. ORGANIZZAZIONE DEI PERIODI

Rubrica - Regole di italiano  SCRIVERE BENE  Capitolo tre ORGANIZZAZIONE DEI PERIODI
Periodi brevi garantiscono chiarezza e precisione, anche perché un concetto semplice risulta chiaro e ha una maggiore forza comunicativa. 
Le connessioni logiche tra le frasi possono indicare causa, o effetto, opposizione o semplice coordinazione. 
Con la causa e lo scopo bisogna stare attenti ai verbi; nel primo caso si usa l'indicativo, nel secondo invece il congiuntivo. 
È importante trasmettere in modo chiaro l'idea della successione degli eventi, quindi l'uso dei verbi è fondamentale: le azioni contemporanee e quelle passate, che utilizzano il modo della realtà, si affiancano all'indicativo. Mentre eventi futuri non avvenuti, affiancati dell'eventualità, si coniugano con il congiuntivo. 
Il periodo ipotetico inoltre, non descrive una realtà, bensì immagina situazioni diverse in cui anche la realtà potrebbe sarebbe diversa. Le ipotesi richiedono il congiuntivo nella frase intr…

Sopravvivere nel mondo dell'editoria. Quinto capitolo - Auto pubblicazione i pro e i contro

Sopravvivere nel mondo dell'editoria  Quinto capitolo  Auto pubblicazione i pro e i contro 
Il termine in se stesso significa pubblicarsi da soli. 
Ma perché ricorrere a una simile scelta? 
I motivi possono essere molteplici:
- Per evitare la pressi dell'invio del manoscritto a un editore, e quindi l'attesa che ne deriva,
- Per evitare il rifiuto, e quindi mettere in dubbio il proprio talento,
- Per egocentrismo, 
- Per facilitarsi il cammino. 
Ovviamente ci sono dei pro e dei contro: 
I primi, secondo me, non valgono poi il rischio che si affronta. 
Potersi pubblicare significa saltare la normale prassi e fare affidamento solo sulle proprie esigenze e competenze. 
Ma come si può essere sicuri della proprio bravura se non ci si confronta? 
Credo che un editore serva anche a livello personale, i rifiuti soprattutto per capire le lacune e cercare di migliorare, mentre i successi portano a un lavoro seguito e compreso dai professionisti del campo. 
Quindi i pro si possono racch…

Letteratura italiana

Letteratura italiana 
Oggi l’articolo non seguirà la solita routine, ma sarà dedicato alla diretta di questa giornata!  Potete dare la colpa al computer che si sta aggiornando e ha deciso di prendersi una pausa. 
Se sia meritata o no spetta a voi deciderlo. 🤪
Mi piace quest’idea di usare il blog come se fosse Instagram per condividere foto e video. 
Come vi avevo accennato ho ripreso il percorso accademico al liceo classico e sto studiando la letteratura italiana, anche se in teoria non dovrei farmi distrarre dai social, ma facciamo finta di nulla e non diciamolo a nessuno, almeno non ai miei professori! 😂😂


Video di presentazione dell’argomento di studio! 🤯🤯

Pausa tra un libro e l’altro! 😂😂

Libro uno sulla letteratura italiana e libro due sulla filosofia 







Recensione - Jeaniene Frost - Vlad l'immortale

Recensione  - Jeaniene Frost -  Vlad l'immortale Collana: Fantasy
Ciclo: Night Prince
Anno: 2013
Pagine: 336
Traduttore: Gloria Bernabini
Marchio editoriale: Fanucci Editore
ISBN: 9788834726600
Trama: Leila ha perso ogni certezza sul futuro, soprattutto adesso che i suoi straordinari poteri sono svaniti e Vlad è sempre più distante e incapace di ammettere di amarla. 
Leila sapeva sin dall’inizio che la sua storia con il Principe della Notte non sarebbe stata una passeggiata, ma non le basta la sua protezione e la loro esplosiva attrazione: ciò che brama è il suo cuore. 
Quando il suo mondo si sgretola, Leila decide di tornare alla vecchia vita del circo, dove Marty la aspetta impaziente. 
Ma in breve tempo tutto si trasforma in un inferno di fuoco, e Leila non riesce a spiegarsi se dietro agli attentati che la minacciano si nasconda un nuovo nemico o lo stesso Vlad. 
Con il pericolo sempre dietro l’angolo, basterà un solo passo falso a condannarla per l’eternità. 
Dopo La fiamma del des…

Rubrica - Regole di italiano. SCRIVERE BENE. Capitolo due. IL LESSICO

Rubrica - Regole di italiano  SCRIVERE BENE  Capitolo due IL LESSICO
Il lessico è l'insieme di parole che fanno parte della lingua, che si arricchisce con il tempo. 
Significato: le parole sono legate tra loro da rapporti:
- Di somiglianza: sinonimi.
- Di opposizione: contrari.
- Di inclusione: una parole che ne racchiude altre. 
- Di omonimia: una parola può avere più di un significato. 
Il significato letterale e figurato. 
Letterale: base della parola, definisce un oggetto, una persona ecc.. . Figurato: il senso simbolico della parola, che va oltre il termine espressivo.

Nota autrice

Questo articolo è un po' corto, ma su questo argomento non c'è altro da dire!

Vi aspetto al prossimo appuntamento di lunedì! 

Sopravvivere nel mondo dell'editoria. Case editrici a doppio binario

Sopravvivere nel mondo dell'editoria  Quarto capitolo  Case editrici a doppio binario Che cosa significa nello specifico? 
Di solito sono le piccole case editrici a essere etichettate a doppio binario, e vuol dire che parzialmente non chiedo contributo da parte dell'autore. 
Nel senso che potrebbe pubblicare senza spese, ma obbligare l'autore all'acquisto di un certo numero di copie.
Ma perché? 
Non è difficile da comprendere, in quanto una piccola casa editrice, quindi nata nell'arco dell'anno, o più, ha bisogno di sicurezza economica per poter pubblicare, e obbligando l'autore all'acquisto di un certo numero di copie, l'editore è sicuro di un rientro economico. 
In questo caso non lo trovo scorretto, e nemmeno fuori luogo, ma come sempre spetta all'autore comprendere quale sia il proprio obiettivo e comportarsi di conseguenza. 
Non credo che si possano mettere al patibolo tali case editrici, perché è sempre facile per noi autori guardare il bi…

Analisi di "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carroll

Analisi di "Alice nel paese delle meraviglie" di Lewis Carroll
Con un po' di anni di ritardo mi sono dedicata a questa lettura, di cui il primo cartone animato lo vidi a otto anni in videocassetta. 
Ammetto che per quanto riguarda lo stile di scrittura mi aspettavo un linguaggio articolato e fondato sulla conoscenza del vocabolario, in quanto l'autore non si perde nello descrivere a fondo ciò che racconta, ma sorvola sui fatti come se tutti dovessero adattarsi al suo pensiero; forse è stato proprio questo stile a rendere la storia un classico della letteratura.
A distanza di tempo ho scoperto l'inquietante chiacchierio intorno alla figura di questo autore, ma ciò non toglie la genialità della storia stessa. 
Charles Lutwiage Dodgson si dice fosse un pedofilo, ma i critici letterari gli hanno sempre dato il beneficio del dubbio, come è giusto che sia visto che non esistono prove concrete di questa accusa, in quanto nell'Era Vittoriana era consuetudine far spo…

Rubrica -Sopravvivere nel mondo dell'editoria- Distinguere tra casa editrice free e a pagamento

-Sopravvivere nel mondo dell'editoria- Terzo capitolo  Distinguere tra casa editrice free e a pagamento
Questa distinzione serve a comprendere l'obiettivo che si desidera raggiungere, come autore, e con quale mezzo. 
Una casa editrice free di solito si occupata di scegliere il manoscritto, di editarlo, correggerlo, di impaginarlo e di creare la copertina senza spese da parte dell'autore.
Non dimentichiamo anche l'importanza della sponsorizzazione e della distribuzione. 
In questo modo l'autore può essere sicuro di appoggiarsi a un editore che sappia fare il proprio lavoro, visto che in teoria è esso a dover investire sul talento e non viceversa. 
Questa è una cosa che si dimentica spesso, colpa della tecnologia e di tutte le trovate pubblicitarie, in cui fanno credere che oramai la commercializzazione è tutto.

Per certi verso è anche vero, motivo per cui l'autore deve avere un seguito ancora prima di pubblicare, ma personalmente preferisco i vecchi metodi, bas…

Analisi -Oceano Mare- di Alessandro Baricco

Analisi  -Oceano Mare- di Alessandro Baricco
Vorrei solo fare una piccola premessa, visto che questo romanzo è diviso in tre parti, andrò ad analizzarlo in sequenza ordinata.
Giusto per evitare fraintendimenti e confusione futura.
Sin dal primo capitolo la lettura mi ha trasmesso un senso di calma infinita.
Come se in quel momento non avessi altro posto dove stare, se non con la faccia in mezzo a quelle pagine. 
Nel prologo troviamo un personaggio non definito nell'aspetto, ma ben descritto nell'anima, con una donna che non sembra a primo impatto collegata alla scena in se stessa, ma come se venisse direttamente dal di fuori del libro. 
Ho trovato lo stile narrativo e stilistico di Baricco molto particolare.
Il suo modo di inserire un discorso diretto rimane confuso in punteggiatura, eppure perfettamente comprensibile per la mente. 
Inoltre l'inserimento iniziale della bambina trovo che sia molto suggestivo, proprio per la caratterizzazione di ciò che le alleggia intorno …

Rubrica -Sopravvivere nel mondo dell'editoria- Qual è la sua funzione e da chi è composta?

-Sopravvivere nel mondo dell'editoria-  Secondo capitolo 
Qual è la sua funzione? 
Da chi è composta?

L'editoria è l'attività imprenditoriale di produzione e gestione di contenuti riproducibili in serie e della loro diffusione e commercializzazione in forme trasmissibili attraverso i media (e oggi anche attraverso le reti telematiche). Il soggetto che esercita tale attività è detto editore.
L'editoria è il processo di trasformazione delle idee di un determinato autore in contenuti accessibili e disponibili a tutti.   Comprende le seguenti fasi: selezione degli originali, preparazione delle bozze, cura del progetto grafico, stampa. Se nel XIX secolo l'editoria, libraria, periodica e musicale, proponeva al pubblico un oggetto con evidenti caratteri materiali (libro, giornale, disco), oggi il termine indica anche la produzione di CD-ROM ipertestuali, eBook e file digitali.
L'editoria è, prima di tutto, un'attività culturale, basata sulla scelta e la cura dei …

Rubrica - Regole di italiano. SCRIVERE BENE. Capitolo uno. COMUNICARE

Rubrica - Regole di italiano  SCRIVERE BENE  Capitolo uno COMUNICARE 
Cos'è che fa una scrittore?Comunica? 
E che cosa significa? ---> Mettere in comune.
Che cosa? ---> Un pensiero.
Tra chi? ---> Un mittente e un destinatario.
Come avviene? ---> Mittente e destinatario devono avere lo stesso linguaggio.
La comunicazione avviene dove? ---> In una situazione, un luogo, un contesto.
Il livello espressione è il registro linguistico, che si divide in tre categorie: 
- Alto/Formale: lessico ricercato e frasi complesse.
- Medio: frasi non complesse, ma corrette e chiare.
- Colloquiale/Informale: il gergo comune e quotidiano. 
La lingua a sei funzioni: 
- Emotiva: serve a trasmettere emozioni.
- Persuasiva: serve a convincere qualcuno di qualche cosa.
- Informativa: serve a condividere delle informazioni.
- Poetica: serve a comunicare in maniera simbolica.
- Fatica: serve a mantenere il contatto con l'interlocutore.
- Metalinguistica; serve a spiegare la lingua con la lingua. 

Vincitore del giveaway - Romanzo romance - di Annalisa Rizzi

Vincitore del giveaway
- Romanzo romance di Annalisa Rizzi - 
Il giveaway è rimasto attivo per un'intera settimana, nella quale l'autrice ha deciso di mettere in palio una copia digitale del suo libro. 
Prima di tutto ringrazio i partecipanti e poi l'autrice per la generosa offerta!
Quindi: chi è il vincitore? 
Il sito Random ha deciso! 
Il vincitore è... 
1- Marianna Quintofiore!


Complimenti e buona lettura. 


Il libro sarà spedito tramite e-mail nei prossimi giorni, e da adesso in poi il blog non può considerarsi responsabile per qualsiasi problema, o inconveniente!

Sei uno scrittore, ma hai paura di parlare in pubblico?

Sei uno scrittore, ma hai paura di parlare in pubblico? Il titolo di per sé dovrebbe darvi un'idea dall'argomento che tratterò in questo articolo, ma perché la paura di parlare in pubblico da parte di uno scrittore? 
Come molti di voi sapranno non è proprio una cosa naturale per uno scrittore parlare in pubblico, perché tutto ciò che si ha da dire lo si comunica attraverso le parole scritte, ma allo stesso modo è inevitabile dover raccontare a volte ciò che si crea.

Quindi come si fa a superare questa paura? 

Non esistono formule magiche, e neppure esercizi di preparazione, ma penso di potervi rincuorare raccontandovi la mia recente esperienza.

Può essere semplice?  

Diciamo per così dire!

In questi giorni mi è capitato di parlare in pubblico, per un attimo ho temuto il peggio per la mia stessa sanità mentale e capisco che possa sembrare facile a parole, ma con i fatti è tutt'altra storia.

Parlo quindi a discapito di ciò che credevo e pensavo, finché non ho provato l'es…

Analisi -La luna e i falò- di Cesare Pavese

Analisi  -La luna e i falò- di Cesare Pavese Premetto che inizialmente nel libro viene presentata la biografia di questo autore e poi la sua bibliografia e che quindi quello che viene anticipato mi ha pressoché condizionata nella lettura di questo romanzo.
Pavese è un personaggio insolito e profondo, con sole centro pagine è riuscito a destabilizzarmi e trasmettermi tutto il suo disagio inerente al non conoscere le sue vere origini.
Infatti già dell'incipit questo pensiero è bene caratterizzato: 
" C'è una ragione perché sono tornato in questo paese. Qui non ci sono nato, è quasi certo; dove sono nato non lo so; non c'è da questi parti una casa né un pezzo di terra né delle ossa ch'io possa dire: << Ecco cos'ero prima di nascere >>. 
Detto questo si può capire la trama di questo libro e il percorso che va affrontato non è semplice, nemmeno per un lettore che si immerge in queste pagine, che porta alla scoperta di una realtà, non intesa come tale, …

Giveaway - Romanzo romance - Annalisa Rizzi autrice: Leggere come l'estate!

Giveaway  - Romanzo romance -  Annalisa Rizzi autrice: Leggere come l'estate! Il blog non si smentisce e continua a premiare tutti i fedeli lettori con un altro giveaway. Buon divertimento!
Trama romanzo
Può una vacanza al mare servire a dimenticare una brutta delusione d’amore? 
Diana non ne è sicura, ma decide ugualmente di seguire la sua migliore amica Sara in Puglia.
I panorami mozzafiato, gli stretti vicoli caratteristici, i profumi della cucina e i colori del mare potranno forse aiutarla a cancellare gli occhi di Cesare dalla sua mente… a patto che lo scorbutico receptionist dell’hotel renda il soggiorno delle ragazze meno movimentato.
Come fare per partecipare: 
- Aggiungersi come lettori e iscriversi al blog. Attenzione: sono due cose diverse e vanno eseguite entrambe. 
- Seguire la mia pagina Facebook e quella dell'autrice. Link --- > Sharon Vescio - Autrice e blogger - Link --- >Annalisa Rizzi - Bewrited.
- Commentare con "partecipo" e condividere su Face…

Liceo classico oppure no? Diploma oppure terza media?

Liceo classico oppure no? Diploma oppure terza media? 
Perché scegliere di frequentare il liceo più difficile in assoluto? 
Perché scegliere di avere un diploma e non solo la terza media? 
Che strane domande, vero? Eppure sono le stesse che mi frullano in testa da anni ormai, da quando ho ricevuto la qualifica professionale per cui avevo studiato. 
Quindi vediamo se riesco a fare un po' di chiarezza per tutti coloro che si trovano nella mia stessa situazione. 
Non provate a rispondere alla prima domanda dicendo: perché sei pazza! 
Forse è vero, non vedo motivo di negarlo, la mia fantasia mi ha portata spesso in luoghi che non avrei voluto conoscere, eppure è grazie a essi se oggi sono in grado di prendere decisioni con l'aiuto del mio cervellino, ma prima vorrei farvi una piccola introduzione per aiutarvi a capire meglio il mio punto di vista. 
Quando ho aperto questo blog, nel lontano 13-11-2014, pensavo fosse divertente poter condividere le recensioni sui vari romanzi, ed è q…

Rubrica -Sopravvivere nel mondo dell'editoria- Come nasce la casa editrice?

-Sopravvivere nel mondo dell'editoria-  Primo capitolo 
Come nasce la casa editrice?  Le più antiche case editrici tuttora esistenti sono nate in seno al mondo accademico.  Sono la Cambridge University Press (fondata nel 1583) e la Oxford University Press (1586).
Al di fuori del mondo accademico, le prime case editrici comparvero alla metà del XVIII secolo. È da notare che nella lingua dell'epoca erano chiamate ancora “librerie”, pur se avevano tutti i caratteri di un'impresa commerciale.
I rapporti economici con gli autori erano tutti a favore del libraio: questi riservava per sé i diritti esclusivi di edizione, corrispondendo all'autore una cifra prestabilita per ciascuna opera. Molti librai commissionavano a uno stampatore la realizzazione materiale del libro. La diffusione e la distribuzione erano affidate a professionisti esterni (commercianti e ambulanti).
Verso il 1910 appaiono le prime grandi case editrici americane (McGraw-Hill). 
Nel periodo tra le due guerr…