Passa ai contenuti principali

Scrivere un romanzo con ordine e logica


Scrivere un romanzo con ordine e logica


Ciao a tutti, iniziamo subito l'argomento di oggi, mi sono accorta di aver dato indizi su come muoversi in questo campo, ma di non aver mai scritto una vera e propria guida, rimedio subito:

Prima di scrivere bisogna solitamente avere in mente un messaggio da voler comunicare con il lettore, poi di conseguenza si deve trovare una storia appropriata al tipo di sottinteso e alla fine sarebbe l'idea creare una fabula ed un intreccio degni di nota.

Ma come si fa a sapere quello che si vuole comunicare?

Questa è una domanda non facile e alla quale rispondere è rischioso, credo che per ognuno di noi sia diverso in modo intimo e personale.

Tenete conto che se amate la natura, non è consigliabile scrivere la storia di un ragazzo che fuma e butta a terra il mozzicone e quindi può già essere un'idea per far passare tra le righe un messaggio importante, tipo l'educazione di rispettare il pianeta dove viviamo.

Una volta che riuscirete a rispondere a questa fatidica domanda, avrete già iniziato il viaggio.

Poi la storia, sembra facile, eppure come trovarla?

Guardatevi intorno, osservate attentamente tutto ciò che vi circonda, anche i dettagli più insignificanti a cui nessuno da peso, perché fondamentalmente è questo che rende uno scrittore tale: Vedere quello che gli altri non vedono.

Create una fabula interessante e poi costruiteci intorno un intreccio ancor più emozionante.
Ma prima di scrivere a casaccio con l'input del momento, fermatevi un attimo, sedetevi, prendete un foglio A4 bianco e una penna.
Disegnate un quadrato per l'intera dimensione dello spazio a vostra disposizione e poi suddividetelo in altrettanti quadratini, almeno otto e all'interno di questi ultimi scrivete gli avvenimenti più sensazionali e importanti che volete usare nella storia.

Questo metodo si chiama la suddivisione in sequenze, poi potete anche utilizzare delle frecce o un cerchio, a vostra discrezione, personalmente mi sono sempre trovata comoda in questo modo.
Poi continuate a tenere presente queste idee e create altri quadrati per inserire le micro sequenze, che sarebbero gli intrecci delle fabula.

Una volta che avete svolto questo lavoro, potete iniziare a concentrarvi singolarmente su ogni frase che avete scritto e poi potrete dire di essere a tre quarti del cammino.

Scrivete, scrivete e scrivete ancora finché non avete messo la parola fine al vostro romanzo.

Per oggi credo di essermi spiegata abbastanza bene, se non vi è chiaro qualcosa, chiedete pure.

A presto, come sempre la vostra Sharon.

Commenti

Post popolari in questo blog

Recensione - Punti cardinali - edita da Chance Edizioni

Titolo: Punti Cardinali
Autore: Autori Vari

ISBN: 9788894352801

Pagine: 152

Anno di Pubblicazione: 2018

Formato: Cartaceo

Prezzo di Copertina: € 12,00

Recensione - Punti cardinali -  Edita da Chance Edizioni

Scrivere un racconto breve non è impresa da sottovalutare, anzi, al contrario di un romanzo, risulta essere un po' più difficoltoso per via dello spazio ristretto in cui l'autore è costretto a narrare; proprio in questo spazio s'intuisce l'abilità di un autore, poiché egli deve costruire uno o più personaggi e farli muovere in condizioni limitate per delineare un'ambientazione che riesca a suscitare la giusta coerenza.  
Per di più caratterizzare un personaggio non è facile nemmeno nell'arco di un intero romanzo, figuriamoci in un paio di pagine. 
Questo è uno dei motivi che dovrebbe spingere ogni autore a tentare la stesura di un racconto, per mettersi alla prova a capire quanto stile esista nel suo animo.  
Perché l'arte è di tutti, ma lo stile va forgiato come…